Dietro una siepe, in fondo a una via di lontana periferia una casa con l'orto, sei metri per quattro, due fichi, un melo e sopra uno spicchio di cielo.

03 giugno 2020

Temporaneamente chiuso

L'ospitalità che abbiamo sempre offerto è fatta
di sorrisi,
di abbracci all'arrivo,
di abbracci alla partenza,
di scambio di esperienze all'ombra del grande gelso,
della passeggiata tra le lucciole,
dei racconti del cielo da ascoltare incantati,
dei bimbi che esplorano ogni angolo di giorno come di notte,
della colazione intima senza orari,
dello scivolo sotto la quercia,

di VICINANZA.
Per poter ritrovare tutto ciò e di più... "ci vuole il tempo che ci vuole"
Al 2021!


18 aprile 2020

Tra gnomi e fatine

In questo periodo burrascoso di pensieri erranti, di motori spenti, di umore altalenante, di programmi saltati, di amici visti solo dentro un quadrato, di incertezza... noi siamo qui a riconoscere ogni giorno semplici gioie, minuscole bellezze, che ci consolano il cuore e allo stesso tempo riempiono di entusiasmo gli occhi.

Siamo qui a riordinare ogni angolino, fuori e dentro, con  il canto degli uccellini che ci accompagna da mattina a sera, il ronzio insistente e penetrante delle api, l'andirivieni delle formiche da quelle minuscole a quelle giganti, con la gatta Lulù sempre sull'attenti da quando è con noi un cagnolino, Gigio, che vorrebbe tanto giocare con lei.

Siamo qui a creare spazi per fermarsi all'ombra di un albero, a preparare piccoli orti per le provviste estive, a rispolverare vasi e vasetti per piantare semi dimenticati con la speranza che siano ancora forti per nascere. Siamo qui a fare colazione, pranzo e cena insieme e a vedere un film prima di dormire.

Andiamo avanti così, ognuno nella sua goccia di vita, come in quelle carte del gioco Dixit.



Siamo qui con la tranquillità del sentirsi al sicuro, di avere il giusto, né troppo né poco, ciò che serve per vivere, frugale ma non povero, buono senza strafare. Il necessario per noi, lo straordinario in tutto quello che ci circonda, la Natura.



Le fatine del lago


Gli gnomi musicanti


Il tè delle fatine e il giardiniere 


BACKSTAGE













05 marzo 2020

ORA SCRIVO UNA LETTERA PER...

Quanto tempo è che non scrivete una lettera? L'avete mai fatto?


🖊️Da quest'anno troverete in camera tutto ciò che occorre per scriverne una a mano, francobollo compreso! Riscaldate la vostra calligrafia e non dimenticate di portare l'indirizzo di chi pensate essere il destinatario... 


🌳🍃L'ispirazione non mancherà!





"Ogni mattina, infatti, prima di farmi avvolgere dal turbinio 
delle non-parole,
amo immergermi in parole luminose"

Susanna Tamaro     

05 novembre 2019

Tra le stagioni

In ogni stagione è importante 

sedersi, 

ascoltare 


guardare
































23 maggio 2019

NEL LINK DI SEGUITO TROVERETE I PERCORSI E GLI ITINERARI DA POTER FARE CON I VOSTRI AMICI A QUATTRO ZAMPE SUI MONTI SIBILLINI

BUON CAMMINO!





11 novembre 2018

MONTECOSARO: MUSEO DEL CINEMA A PENNELLO


E' come andare a trovare a casa un amico di vecchia data e ritrovarsi ad ammirare le appassionanti opere d'arte da lui collezionate, ricercate, rispolverate con tanto amore e sguardo attento.
E' come entrare in un cinema e trovarsi a guardare tanti film, sì perché osservando i meravigliosi bozzetti dipinti a mano si è subito catapultati in un mondo passato, più o meno lontano.
E' come entrare in un set da dietro, da dove entrano gli addetti ai lavori, dove il cinema non è il grande divo ma l'artigiano che con poco crea un mondo.
Entriamo e scopriamo che c'è un'arte considerata minore, fatta da pittori che non sono famosi, da pittori che adesso non servono più e sono scomparsi. Un'arte che se possiamo ancora vedere è perché qualcuno ha deciso di proteggerla e raccoglierla. 
Dove siamo?
Nel palazzo della Famiglia Marinozzi a Montecosaro, borgo decisamente affascinante della provincia di Macerata.




 Ad accoglierci e a guidarci in questo viaggio è Paolo, il proprietario e curatore del Museo del Cinema  a Pennello.




Alice e Lorenzo si divertono a riconoscere dalle locandine i famosissimi attori di film a loro noti, degli altri la curiosità è cresciuta a tal punto da chiederci di poterli vedere.













Non vogliamo svelarvi più di tanto di questo scrigno di tesori:
prenotate, andate e stupitevi proprio come abbiamo fatto noi.